Transtiretina

articolo postato il: 2013-04-30 11:50:14

 

La Transtiretina (TTR) è il trasportatore naturale della retinol binding protein (RBP) associata alla vitamina A e degli ormoni tiroidei nel plasma e nel fluido cerebrospinale. Mutazioni della TTR possono influire notevolmente sulla stabilità della sua struttura tetramerica favorendone la dissociazione e la formazione di aggregati amiloidi nello spazio interstiziale. La formazione di amiloide avviene principalmente a livello dei nervi periferici, cuore e corpo vitreo, che possono essere colpiti singolarmente o contemporaneamente. Il fenotipo clinico di questa patologia è influenzato significativamente dal tipo e dalla posizione della mutazione, non è tuttavia ancora chiaro quale sia il meccanismo molecolare che correli il tipo di mutazione al fenotipo patologico. Questo tipo di amiloidosi autosomica dominante viene denominata amiloidosi da accumulo di transtiretina (ATTR).
Anche la TTR nativa è in grado di formare fibrille in due diverse tipologie di pazienti:

  • negli individui eterozigoti portatori del gene esprimente una forma mutata della TTR che hanno subito un trapianto di fegato. Questo tipo di trapianto può avere effetti benefici su pazienti più giovani affetti da polineuropatia amiloide familiare (FAP), mentre può avere effetti negativi su pazienti più anziani o pazienti affetti da altre patologie, come ad esempio cardiomiopatie. Questi ultimi pazienti dopo il trapianto possono sviluppare una progressiva amiloidosi cardiaca, dovuta probabilmente ad un effetto seeding esercitato dalle fibrille preformate della proteina mutata, che favorisce la successiva deposizione anche della TTR non mutata.

  • Nelle persone anziane di età superiore a 80 anni la TTR nativa può formare fibrille amiloidi a livello cardiaco. La frequenza di tale amiloidosi è in continuo aumento a causa dell`aumento delle persone anziane nella popolazione. La rilevanza clinica di questi depositi amiloidi sulla funzione cardiaca è studiata in diversi centri clinici. Questa forma di amiloidosi viene chiamata amiloidosi sistemica senile (SSA).