Apolipoproteine

articolo postato il: 2013-04-30 11:54:08

Rimane tutt`oggi un mistero il motivo per cui esclusivamente le apolipoproteine associate alle HDL (lipoproteina ad alta densità) siano coinvolte in patologie amiloidi. ApoE (apolipoproteina E) è una componente di quasi tutti i depositi amiloidi, compresi i depositi che si riscontrano nei pazienti affetti dalla malattia di Alzheimer. Mutazioni dei geni che codificano per ApoA-I, ApoA-II e ApoC-II possono determinare lo sviluppo di forme peculiari di amiloidosi ereditaria. Queste proteine si trovano in una conformazione altamente destrutturata quando non sono legate ai lipidi (cioè nella forma apo), possono quindi essere considerate come prototipo delle "natively unfolded proteins". Il legame con i lipidi comporta l`assunzione di una conformazione prevalentemente ad alfa elica. La descrizione molecolare del meccanismo attraverso il quale queste proteine passano da una conformazione ad alfa elica ad una cross-beta tipica delle fibrille amiloidi ha contribuito a confutare il paradigma "one sequence - one conformation". Queste amiloidosi vengono chiamate con il nome della proteina che funge da precursore preceduta dalla lettera "A" che indica amiliode (A ApoA-I, A Apo A-II, A Apo C-II). Anche la Serum Amyloid A (SAA) è una componente delle HDL ed è intrinsecamente amiloidogenica anche nella forma nativa. SAA determina la formazione di depositi amiloidi quando è over-espressa. La sua concentrazione è correlata alla fase acuta della risposta infiammatoria e questo tipo di amiloidosi è classicamente associata a fenomeni infiammatori cronici. AA è l`acronimo utilizzato per indicare questa amiloidosi.